//M9 urban meeting point

M9 urban meeting point

M9 di Venezia Mestre è un polo culturale di nuova concezione composto dal museo digitale del “900, da una mediateca, da spazi espositivi e aree per attività didattiche.
Il progetto, realizzato dallo studio di architettura berlinese Sauerbruch Hutton si inserisce efficacemente nell’estetica urbana della città contribuendo a rigenerare un’isolato altrimenti inagibile.
Il luogo è composto da una corte interna e una piazza esterna, luoghi d’incontro per la popolazione e per il turismo culturale.
Il progetto consiste nel recupero di un ex convento cinquecentesco con chiostro, che ora è divenuto sede di uffici e negozi.
Saranno le stesse attività commerciali che contribuiranno a richiamare visitatori e in parte a sostenere i costi di gestione della struttura.
Il palazzo è rivestito esteriormente da ceramica policromatica fatta di listelli che esteticamente richiamano i pixel del linguaggio digitale. Una terrazza regala una vista panoramica sul centro storico di Mestre. La piazza interna della struttura, sulla quale si affacciano le attività commerciali è coperta da un volume composto da forme triangolari che consentono alla luce diurna di illuminare l’area.
Si tratta di una architettura sociale e nel contempo in grado di attrarre turismo culturale a Mestre, consentendo di conoscere le aree storiche della città, spesso in secondo piano rispetto al centro lagunare di Venezia.
E’ nell’ambito di questo luogo innovativo che euroinnovators, grazie alla collaborazione con Civita Tre Venezie ha ottenuto l’inserimento dei lavori di alcuni designer nel bookshop museale.
UK
M9 in Venezia Mestre is a newly developed cultural center made of a digital museum about 20th century, a media library, exhibition spaces and educational araeas.
The project, planned by the Berlin-based architectural studio Sauerbruch Hutton, fits very well into the urban aesthetics of the city, helping to regenerate an otherwise abandoned block.
The place consists of an internal courtyard and an external square, meeting points for inhabitants and cultural tourists.
The project consists in the renovation of a former sixteenth century convent with cloister, which now hosts offices and shops.
In this way the same commercial activities will help to attract visitors and partly to support the costs of the structure.
The building is exteriorly covered in polychromatic ceramics made of strips that aesthetically recall the pixels of the digital language. A terrace offers a panoramic view of the historic center of Mestre.
The internal square of the structure, where the commercial activities overlook, is covered by a volume composed of triangular shapes that allow the daylight to illuminate the area.
M9 is a social architecture that at the same time attracts cultural tourism in Mestre, allowing to know the historical areas of the city, often in a secondary position compared to the Venetian lagoon center.
It is within this innovative place that euroinnovators, thanks to the collaboration with Civita Tre Venezie, has obtained to show the works of some designers in the museum bookshop.

By | 2018-12-03T11:14:52+00:00 dicembre 3rd, 2018|Senza categoria|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment