L.O.V.E.

I

Si tratta di una scultura di Maurizio Cattelan, che come al suo solito riesce a distinguersi per acutezza di pensiero e audacia. Su richiesta specifica dell’artista, la scultura è stata situata in Piazza Affari a Milano, davanti all’omonimo Palazzo Affari. Quello che a mio parere rende l’opera speciale, che le da  una forza comunicativa ineguagliabile è l’utilizzo di un linguaggio riconosciuto a livello internazionale. Certamente il successo di quest’opera è il risultato dell’abbinamento di una serie di fattori, la posizione, il gesto riconosciuto a livello internazionale…

Ma veniamo all’opera e alla combinazione vincente dei vari fattori che la caratterizzano. Oltre alla scelta della location,  che trovo essere decisamente strategica è interessante notare che nel caso specifico, il dito medio è l’unico superstite di una mano a cui sono state mozzate ben  quattro dita. Questa è la sfida finale, e l’unico dito superstite, null’altro può fare che starsene ritto a sfidare la sorte.

E’ chiaro che questo messaggio è un atto di protesta contro una politica economica corrotta. Richiama il gesto di rimostranza più famoso al mondo e comunque lo si veda,… il messaggio è sempre lo stesso:  quando ce vò, ce vò!

UK

It is a sculpture by Maurizio Cattelan, who also this time has managed to provoke in the right way. At the specific request of the artist, the sculpture was placed in the middle of Piazza Affari in Milan, in front of the homonymous Palace Affairs. In my opinion what makes this artwork unique, what gives it a strong communication power is  the use of an internationally known language. Certainly, it’s success is due to the combination of a series of factors: the location, the internationally known gesture… .

But let’s go back to the artwork and to the successful combination of the various elements that characterize it. Apart from the location, which I find very strategic, it’s interesting to notice that the middle finger is the only survivor of a hand where four fingers have been cut off. This is the ultimate challenge… and so the last survived finger, can do nothing else than stand upright to tempt fate.

This message is a clear act of protest against a corrupt economic system. It recalls the most famous act of remonstrance  in the world.  And whichever way you look at it, …the message is always the same: when it’s necessary, it’s necessary!

Leave a Reply